Neutralità della rete: la palla passa all'Europa

Scritto da: -

Ora spetta all'Europa l'ultima parola sulla neutralità della reteLa neutralità della rete è un argomento molto delicato. Dopo le recenti polemiche di Skype nei confronti di alcuni operatori che inibiscono l’accesso al VoIP, la parola passa ora all’Unione Europea che potrebbe (finalmente) creare una normativa generale per tutti gli stati membri sperando non vada a discapito dell’utente finale.

Allo stato attuale Skype ha incassato l’appoggio di alcuni ministri UE che hanno deciso di porre la questione direttamente alla Commissione europea e all’Autorità europea di vigilanza per le comunicazioni elettroniche [BEREC] composta da tutti i presidenti delle autority europee dei singoli stati membri, 27 in totale.

La palla passa ora alla BEREC che deciderà a tal proposito entro marzo 2012 e i risvolti saranno molto importanti per una maturità universale di internet. La speranza è di non vedere nascere un internet limitato, sarebbe la morte del web e di tutto ciò che rappresenta. Nel rapporto presentato all’autority si parla esplicitamente degli operatori europei che inibiscono totalmente il VoIP (la fracese Telecom Orange e Bouygues, la tedesca E-Plus e l’olandese KPN. Speriamo in una presa di posizione netta e decisa dell’Europa, il VoIP deve rimanere libero e universalmente fruibile!

Vota l'articolo:
3.33 su 5.00 basato su 3 voti.