Il Forno Industriale: un prodotto versatile dai molteplici utilizzi

forno industriale

Un’industria alimentare, una siderurgica, e una di ceramica. Che cosa hanno in comune queste tre realtà così diverse?

È presto detto: tutte hanno la necessità di uno strumento indispensabile per produrre i loro articoli, tra cui un forno industriale.

Che si tratti infatti di cottura di pizze, piuttosto che di fusione o trattamento termico di metalli, l’impianto da utilizzare dovrà essere provvisto di un forno per industrie, prodotto estremamente interessante e versatile, in grado di soddisfare le esigenze delle aziende operanti in vari settori.

Ma come nascono e in cosa si diversificano le varie tipologie di forni industriali? Vediamo nel dettaglio.

Le fasi della produzione di un forno industriale

  • La prima fase della creazione di un forno industriale è la sua progettazione: sulla base delle esigenze del cliente e della tipologia di forno da progettare, un team di tecnici specializzati sviluppa un progetto su misura e che si adatti perfettamente alle specifiche tecniche da rispettare.
  • La seconda fase consiste nella produzione del forno e l’assemblaggio dei vari componenti: la posa dei materiali refrattari, l’installazione del quadro elettrico, le resistenze elettriche… Nel processo di produzione, ad un’altissima competenza tecnica deve unirsi una cura e un’attenzione artigianali, in modo da ottenere un prodotto tecnicamente ineccepibile, ben fatto, e quindi altamente performante.
  • Una terza fase molto interessante consiste nel dare “nuova vita” ad un prodotto desueto e non più performante come una volta, tramite il ricondizionamento di vecchi forni, in modo da offrire alla clientela dei forni usati di alta qualità.
  • Ultima fase ma non certo per importanza è il servizio post-vendita, ovvero la manutenzione e l’assistenza tecnica del forno industriale dopo la messa in opera.

Le diverse tipologie di forno industriale

Come già anticipato, i forni industriali si distinguono principalmente per il settore nei quali vengono utilizzati:

  • Forni Industriali per Pizza: I forni industriali per la produzione di pizze e basi da surgelare sono forni a tunnel adatti alle grandi industrie alimentari. Possono essere interamente automatizzati e alimentati attraverso cinque diverse tipologie: a legna, a gas, ibrida legna-gas, a pellet o a bricchetti. Un’interessante variante del forno industriale per pizze è il forno professionale per pizzerie, progettato appositamente per essere installato all’interno delle pizzerie, e quindi di dimensioni adatte a questa tipologia di locali.
  • Forni per Fusione e Attesa Metalli: Rientrano in questa categoria i forni a crogiolo, i forni a bacino e i forni a camera calda. Tutti sono alimentati elettricamente o a gas:
    • La caratteristica essenziale dei forni a crogiolo è l’assenza di contatto tra i metalli e il combustibile, resa possibile appunto grazie al crogiolo, prodotto in materiale refrattario, che contiene il metallo da lavorare.
    • I forni a bacino non garantiscono la preservazione della purezza del metallo lavorato come i forni a crogiolo. Il metallo infatti è contenuto in un bacino, che non permette l’isolamento dal materiale combustibile.
    • I forni a camera calda, progettati e costruiti sempre su misura, vengono associati a una specifica macchina per pressofusione
  • Forni per trattamento termico dei metalli: I forni per trattamento termico si distinguono per il risultato ottenuto sul metallo lavorato a seguito della lavorazione termica, e possono quindi essere forni per riscaldo, forni per distensione o forni per ricottura.

L’importanza dei componenti di un forno industriale

Elementi indispensabili per il funzionamento di un forno industriale sono i suoi componenti, quali le resistenze elettriche, necessarie per portare il forno ad altissime temperature, le murature refrattarie, per isolare l’interno caldo del forno dalle pareti esterne, e i quadri elettrici per permetterne la gestione e il controllo.

Sulla base di questa panoramica, si comprende facilmente come la produzione di un forno industriale sia un’attività complessa, tecnicamente impegnativa, e che coinvolge diverse fasi di lavorazione e soprattutto diversi componenti da assemblare.

È evidente quindi come la possibilità di ottenere un forno industriale “chiavi in mano”, che comprenda un servizio di progettazione su misura, nonché la produzione sia del forno che dei suoi componenti all’interno dello stesso stabilimento, sia il valore aggiunto che un fornitore può offrire alla propria clientela in questo ambito.

Un esempio di Azienda che offre un servizio completo del genere è la Ferro Pietro & C. s.a.s.
Da quanto presentato sul sito www.ferropietro.it, si scopre infatti come questa azienda, oltre a progettare e produrre tutte le tipologie di forni descritte nell’articolo, offre anche il servizio di ritiro e smaltimento di vecchi forni, così come la vendita di forni usati e ricondizionati.
Il tutto garantendo l’intera linea produttiva all’interno dei propri stabilimenti, comprendendo nelle sue unità anche dei reparti dedicati alla produzione di quadri elettrici, muratura refrattaria e resistenze elettriche.

server dedicato Previous post Server dedicato o Cloud? 7 motivi per scegliere un dedicato